Seleziona una pagina

Sono Membro dal 2015 di Federprivacy, la Federazione Italiana Privacy, che rappresenta ancora oggi il punto di riferimento principale per chi si occupa di privacy, avendo dall’inizio della sua attività collaborato fattivamente con il Garante italiano pro-tempore.

Con l’arrivo del GDPR sono nate molte altre associazioni che stanno lavorando bene, però non ho ancora deciso se aderire ad alcuna di queste altre associazioni e quale.  Stò ancora valutando cosa fanno e come lo fanno.

Personalmente mi occupo di privacy dal 2001, quando c’era ancora il primo embrione di privacy in Italia, la Legge 675/96, all’interno del mio progetto di Master in Telemedicina che consisteva nella progettazione ed implementazione di un’architettura opensource che garantisse i massimi standard di sicurezza informatica e di trattamento dati per un’applicativo software in ambito sanitario.

Da allora ho sempre seguito la privacy insieme alla sicurezza informatica, oggi cyber security, specialmente nel mondo sanitario avendo svolto il ruolo di Responsabile Ingegneria Clinica in un ospedale di medie dimensioni in Lombardia e di auditor certificato per il sistema di gesitone qualità aziendale, ISO 9001.

Ho affiancato tale lavoro con diverse consulenze sia in ambito pubblico che privato, in particolare software houses.

Le mie competenze informatiche supportate dai miei pluriennali percorsi formativi ed esperienziali nel settore pubblico, sanitario in particolare, nel quale l’aspetto legislativo risulta essere fondamentale e che bisogna saper padroneggiare, aggiunti alle mie esperienze in ambito privato mi permettono di avere un giusto equilibrio ed approccio al nuovo GDPR, oltre che la capacità di affrontare le novità e le particolarità di ogni cliente.

i miei anni di esperienza e le mie competenze qualificano la mia capacità di svolgere attività di consulenza, formazione ed il ruolo di Responsabile Protezione Dati (RPD o DPO in inglese). Non ho attestazioni e/o certificati specifci sul ruolo RPD perchè attualmente non è ancora obbligatorio, confermato anche da Federprivacy che eroga corsi in collaborazione con l’ente certificatore TUV; perchè ci sono numerosi corsi di certificazione di cui devo capire la validità, la qualità ed il valore aggiunto per me e per i miei clienti.

Collaboro attivamente al gruppo Linkedin di addetti ai lavori sul GDPR sia italiano che europeo. Non escludo altre collaborazioni in base anche a come evolve l’applicazione del GDPR in Italia ed in Europa.

 

Pin It on Pinterest