Il tuo sito è lento? Si lo so, grazie: è su un hosting condiviso per risparmiare.  Se parliamo di un sito istituzionale, di servizi o di un piccolo e-commerce, con un traffico contenuto che soddisfa tuoi obiettivi, allora ti dico anche io che può andare bene così.

Se invece hai un sito che fornisce prevalentemente servizi via web, dall’e-commerce all’e-learning, oppure applicativi web o semplicemente vuoi che tutti vedano il tuo sito….allora le performance contano parecchio, te lo assicuro soprattutto se hai già un elevato traffico, se lo vuoi mantenere oppure se lo vuoi raggungere. Anzi, ti basta pensare quando tu vai su un sito “lento” come cambia la tua predisposizione verso di esso.

Partendo da queste esigenze ho cercato e continuo a cercare sul web le soluzioni migliori in termini di elevato rapporto qualità/prezzo. Dopo diversi esperimenti diretti, perchè prima di offrire un servizio preferisco provare di persona, e diversi risultati scadenti sono arrivato a FastComet.

La mia collaborazione con FastComet è iniziata nel 2016, quando ho dovuto cercare un nuovo provider per la mia piattaforma di e-learning (FAD) open source, Chamilo, il Learning Management System (LMS – sistema di gestione dell’apprendimento) di cui sono Provider Ufficiale dal 2014.

Si perchè il provider su cui mi appoggiavo al tempo, Kolst, ha cominciato a “scricchiolare” in termini di prestazioni e servizi, dal mio punto di vista. Inoltre il mio partner ArubaBusiness, con cui lavoro per tutti i clienti italiani con siti web basati su WordPress o Prestashop, non propone tra i suoi software applicativi disponibili proprio Chamilo.

Avendo server dedicati ho anche installato direttamente su ArubaBusiness Chamilo ma non funzionava correttamente per la mancanza di una libreria software, chiamata Redis, che offre un servizio di cache il cui scopo è aumentare le prestazioni del mio LMS. Più volte ho dialogato con i tecnici dell’assistenza tecnica ed alla fine mi dissero che le loro policies bloccavano l’utilizzo e l’installazione di Redis e che tali regole non sarebbero cambiate.

Questo mi ha portato a cercare nuovi partner, non più in Italia, visto il respiro internazionale del progetto Chamilo: mi appoggio su HostEurope, società tedesca, di cui però per ora non sono partner, ma semplicemente cliente, mentre ho scoperto e sono diventato partner di FastComet che ha servizi ottimizzati per Chamilo di default. E’ una società americana con Data Center in tutto il mondo, quindi anche in Europa, fondamentale per me per garantire maggior controllo sulla compliance al GDPR.

Il rapporto qualità/prezzo è ottimo visto che siamo in una fascia alta di servizi, le prestazioni sono elevate, dato che attualmente sono trai i primi ad avere tutto su dischi SSD, ho più volte testato il servizio tecnico per configurazioni particolari e per risolvere alcuni problemi tecnici per i miei clienti, e mi sono trovato bene.

 

La mia partnership con loro mi permette di offrire servizi di alto livello professionale per profili enterprise, per piattaforme elearning di grandi dimensioni ed e-commerce ad alto traffico, a prezzi molto competitivi e scontati rispetto a quelli proposti.

Posso aiutarti a scegliere ?

Licenza Creative Commons
Veloce come una Cometa di Giuliano Mandotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.